Frangula alnus

SIEPI CAMPESTRI – 2 parte

on agosto 9 | in Consulenza Giadinaggio, Giardino Biodinamico, Progettare Giardino Biologico | by | with No Comments

Ciliegio selvatico (Prunus avium)

copertina_1.Prunus_avium
prunus avium fiore

Zone di diffusione: ambienti di pianura; ambienti alto collinari e submontani freschi; ambienti montani a clima oceanico (mitigato dalla vicinanza al mare, con escursioni termiche poco marcate e piovosità regolare).

Caratteristiche del terreno: Reazione: terreno da neutro (pH da 6,5 a 7,5). Umidità: terreno fresco. Tessitura: terreno leggero (cioè di medio impasto o tendenzialmente sabbioso)

Servizi e prodotti: Utile per la fauna selvatica e per l’apicoltura. Produttrice di legname da opera. Decorativa. Produttrice di frutti mangerecci

Farnia (Quercus robur)

quercus-robur

Zone di diffusione: ambienti di pianura; ambienti alto collinari e submontani freschi (fino a 1000 mt. d’altitudine)

Caratteristiche del terreno: Reazione: terreno da neutro (pH da 6,5 a 7,5) o subacido (pH da 5,5 a 6,5)

Umidità: terreno fresco

Tessitura: terreno leggero (cioè di medio impasto o tendenzialmente sabbioso). Ama terreni fertili, maturi, ricchi di humus, profondi, aerati e ben drenati, specialmente se la falda è piuttosto superficiale. È tuttavia una specie plastica rispetto alle caratteristiche del suolo.

Servizi e prodotti: Produttrice di legname da opera, di legna da ardere. Utile per la fauna selvatica. Legno duro, pesante, resistente ed elastico adatto ad usi infiniti: falegnameria, carpenteria, cantieristica navale, opere edilizie, di fondazione e palafitte (durevole anche in acqua).

Caratteristiche generali: Arriva oltre i mille anni di vita e ad un’altezza di 30 mt. Fiorisce in aprile-maggio. Del legno si nutre le larve del cervo volante. Le ghiande sono state per millenni alla base dell’allevamento brado dei maiali.

Faggio (Fagus sylvatica)

fagus sylvatica foglie
fagus sylvatica siepe

Zone di diffusione: Albero presente nelle zone montane, si trova dai 500 ai 1700 mt s.l.m. (con alcune eccezioni). È specie tipica delle foreste montane della dorsale appenninica.

Caratteristiche del terreno: Preferisce suoli fertili e freschi.

Servizi e prodotti: Il legno è duro e pesante ma facile da lavorarsi. Con opportuni trattamenti viene usato per mobili, oggetti domestici, da lavoro e di uso comune. Ottimo combustibile, produce un carbone ricercato. Le “faggiole” sono usate come mangime per suini e bovini, esistono alcune ricette a base di foglie di Faggio.

Caratteristiche generali: Albero molto importante per i boschi che può raggiungere i 40 mt di altezza. Arriva a 200-300 anni di vita. Il legno è ricco di sostanze nutrienti e, se abbandonato, viene subito aggredito da funghi, scolitidi e altri bioriduttori.

Frangola (Frangula alnus)

Frangula alnus

Zone di diffusione: si trova in ambienti di pianura; ambienti alto collinari e submontani freschi.

Caratteristiche del terreno: Reazione: subacido (pH da 5,5 a 6,5); umidità: terreno fresco; tessitura: terreno argilloso.

Servizi e prodotti: Utile per l’apicoltura e per la fauna selvatica. Consolidatrice e miglioratrice dei suoli

Frassino maggiore (Fraxinus excelsior)

fraxinus-excelsior dettaglio

Zone di diffusione: ambienti alto collinari e submontani freschi; ambienti montani a clima oceanico (mitigato dalla vicinanza del mare, con escursioni termiche poco marcate e piovosità regolare).

Caratteristiche del terreno: Reazione: terreno subacido (pH da 5,5 a 6,5); umidità: terreno fresco, terreno secco; tessitura: terreno argilloso.

Servizi e prodotti: Produttrice di legname da opera, utile per l’apicoltura.

Fusaggine (Euonymus europaeus)

Euonymus-europeaus-Flower
Euonymus europaeus

Zone di diffusione: Diffuso dal piano ai 1000 mt, è tipico del margine boschivo.

Caratteristiche del terreno: Predilige terreni con pH basico.

Servizi e prodotti: Il legno si presenta ad una bella levigatura ed era tradizionalmente impiegato per la realizzazione dei fusi per la filatura a mano e per fabbricare utensili e attrezzi domestici. Fusti e rami carbonizzati in camere chiuse forniscono carboncino da disegno. Dato l’aspetto estetico è pianta di elevato valore ornamentale.

Caratteristiche generali: Arbusto alto 3-4 metri con fusto eretto, arriva a 30-40 anni di vita. Fioritura da aprile a giugno. I fiori attirano numerosi insetti. I frutti, velenosi per l’uomo, vengono mangiati dal pettirosso, dal merlo e dalla cince favorendone la diffusione. Anche se le fronde hanno proprietà insettifughe la pianta viene facilmente attaccata dalla cocciniglia. I parassiti di questo arbusto sono l’afide Aphis euonymi e la cocciniglia Diaspis pentagona.

Gelso bianco (Morus alba)

Morus alba frutto

Zone di diffusione: Coltivato e spesso subspontaneo va dal piano ai 1000 mt d’altitudine.

Caratteristiche del terreno: Predilige terreni con pH medio.

Servizi e prodotti: Il legno è duro, resistente e durevole soprattutto se immerso in acqua; si usa per costruire botti, mastelli, tini, secchi, parti di imbarcazioni ecc. Viene usato in falegnameria, torneria ed ebanisteria, è un buon combustibile. Le foglie dei gelsi sono una base insostituibile per l’allevamento del baco da seta.

Caratteristiche generali: Albero alto 10-15 mt. generalmente è governato a capitozza, può vivere alcuni secoli. Ha una rapida crescita in età giovanile. Fioritura in aprile-maggio. I frutti attirano uccelli favorendosi a vicenda per la diffusione. Nelle vecchie capitozze cave nidificano rapaci notturni, l’upupa, il picchio, il torcicollo e le cince. Le foglie sono mangiate dall’ifantria americana, sempre più presente in Italia.

Lantana (Viburnum lantana)

Viburnum lantana
Viburnum lantana cespuglio

Zone di diffusione: Pianta diffusa dal piano ai 1000 mt, si comporta da pianta pioniera colonizzando radure e aree marginali, percorre l’insediamento del bosco ed è un importante componente del mantello boschivo.

Caratteristiche del terreno: Gradisce terreni con pH basico.

Servizi e prodotti: Legno leggero e tenace. I getti flessibili, lunghi e dritti si usano come legacci naturali e come materiale da intreccio; dopo il taglio ricaccia in modo rapido e abbondante. Pianta decorativa grazie a fiori e frutti, merita più spazio negli interventi di riqualificazione ambientale. Specie importante per il recupero di aree degradate e pendici franose, molto adattabile, sopporta bene la siccità.

Caratteristiche generali: Arbusto alto anche 3 mt. densamente ramificato, vive alcune decine di anni. Fiorisce in aprile-maggio e i fiori emanano un profumo intenso e dolciastro.  Merlo, frosone, capinera, fringuello, pettirosso, tordo e bottaccio ne ricercano i frutti, mentre le ricche infiorescenze attirano svariati insetti floricoli.

Pin It

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

« »

Scroll to top
css.php