copertina

SIEPI CAMPESTRI – 1 parte

on agosto 3 | in Consulenza Giadinaggio, Cura delle Piante, Realizzazione Giardini Biologici | by | with No Comments

Numerose specie, adattabili a diversi ambienti e alle diverse funzioni, si prestano ad essere utilizzate per l’impianto di siepi campestri, filari e fasce tampone.

Bisogna innanzitutto analizzare i luoghi d’impianto tenendo conto di alcuni elementi che consentono di scegliere o escludere talune specie rispetto ad altre che risultano invece adatte.

Di seguito saranno elencate le principali specie arboree ed arbustive e le loro caratteristiche per poter valutare la loro compatibilità con i luoghi scelti.

Un altro fattore importante da considerare nella scelta delle specie è dato dal tipo di servizi e prodotti che si vogliono ottenere.

Acero Campestre  (Acer Campestre)

Acer_campestre_2_foglia
Acero campestre albero

Zone di diffusione: Si trova in ambienti di pianura; ambienti alto collinari e submontani freschi (fino a 1000 mt). Da evitare i suoli acquitrinosi. Può colonizzare radure aperte e soleggiate come pianta pioniera.

Caratteristiche del terreno:

Reazione: terreno da neutro (pH da 6,5 a 7,5) o subacido (pH da 5,5 a 6,5)

Umidità: terreno fresco

Tessitura: terreno argilloso

Servizi e prodotti:

Produce legna da ardere (buon combustibile, come il carbone)

Utile per la fauna selvatica

Legno resistente a sollecitazioni meccaniche, viene usato in falegnameria, liuteria, ebanisteria, in lavori di tornio e nella realizzazione di utensili.

La frasca fornisce un buon foraggio, un tempo era l’albero preferito come tutore vivo della vite. La folta chioma diventa sito di nidificazione e dormitorio per numerosi uccelli. Le foglie sono nutrimento per diversi insetti.

Caratteristiche generali:

Altezza 10-15 mt, vive anche oltre i due secoli, arriva a pieno sviluppo a 60-70 anni. Fiorisce ad aprile-maggio. Il colore della chioma in autunno assume un colore giallo acceso.

Alloro (Laurus nobilis)

laurus-nobilis
laurus-nobilis pianta

Zone di diffusione: È un sempreverde ed è presente da 0 a 800 mt. Predilige un terreno umido e ricco.

Servizi e prodotti: Pianta commestibile e officinale ha proprietà aromatiche, digestive, espettoranti, stimolanti, antireumatiche e sudorifere.

L’infuso di foglie è indicato per gonfiori intestinali e disturbi digestivi. Il decotto di foglie è consigliato per pediluvi stimolanti e deodoranti. L’olio essenziale che si ricava dai frutti è indicato per la cura di vari dolori.

Uno strato sottile d’olio passato sul pelame degli animali li difende dalle mosche.

Le foglie sono un ottimo antiparassitario naturale contro insetti di cereali e legumi. È sufficiente inserire qualche foglia nei contenitori. Il legno, omogeneo e compatto viene usato per lavori d’intarsio.

Caratteristiche generali:

Piccolo albero o arbusto poco longevo. Le dimensioni variano dai 5 ai 10 mt d’altezza. Le proprietà curative della pianta erano lodate già dagli antichi (laus = lode).

Betulla  (Betula pendula)

Betula pendula tronco
BETU_PENDULA_tronco

Zone di diffusione: Vegeta fino ai 2000 mt. dimostrando grande ampiezza termica.

Caratteristiche del terreno:

Sopporta valori di pH del suolo fino a 3,3. Si adatta sia ai terreni poveri di humus, sia a suoli con un profondo strato di materiale organico. Si adatta a suoli ricchi di acqua trasportando ossigeno dalla parte superiore delle radici e si adatta ai suoli molto drenati avendo radici che vanno in profondità.

Servizi e prodotti:

Albero dal legno elastico ma poco durevole che permette di ricavare oggetti di uso domestico (posate, piatti).

È un combustibile ad elevato potere calorico, se ne ricava carbone di buona qualità.

Specie frugale e pioniera viene usata come consolidatrice nelle radure, nelle pendici mobili e nei terreni denudati o incendiati. Soprattutto in terreni acidi o acidificati.

È spesso usata come pianta ornamentale per eleganza di portamento.

È una pianta officinale e gli impieghi sono i più svariati.

Caratteristiche generali:

Raggiunge i 30 mt di altezza. Le foglie assumono una magnifica colorazione giallo-dorata in autunno.

I suoi costituenti principali sono: eterosidi flavonoidici, olio essenziale, resine, saponine, betulina, acido betulinico, fenoli, metile saliciato, tannini, vitamina C ed essenze profumate.

Biancospino (Crataegus monogyna)

Crataegus-monogyna
biancospino siepe

Zone di diffusione: Diffuso dal piano ai 100 mt negli incolti si comporta come precursore del bosco. Si trova in ambienti di pianura, alto collinari e submontani freschi.

Caratteristiche del terreno:

Reazione: Terreno da neutro (pH da 6,5 a 7,5) a subacido (pH da 5,5 a 6,5) ad acido (pH da 4 a 5,5).

Umidità: terreno fresco, terreno secco.

Tessitura: terreno argilloso; terreno leggero (cioè di medio impasto o tendenzialmente sabbioso).

Servizi e prodotti:

Specie spinosa adatta per siepi difensive, utile per l’apicoltura, utile per la fauna selvatica, decorativa, specie officinale, è universalmente riconosciuto il fatto che accoglie numerosi insetti utili.

Caratteristiche generali:

Alto fino a 4-5 mt. è dotato di apparato radicale espanso e profondo, raggiunge il massimo sviluppo intorno ai 30-40 anni e può vivere alcuni secoli.

L’intreccio delle sue fronde e l’impenetrabilità delle barriere spinose ne fanno un ottimo albero da siepe, resiste alle potature ed ha un’elevata capacità di ricaccio. Fioritura ad aprile-maggio. Accoglie e sostenta numerosa fauna selvatica; insetti pronubi, apidi, ditteri e coleotteri floricoli nonché svariate farfalle. I frutti sono ambiti da numerosi uccelli, che trovano rifugio e luogo per la nidificazione nell’intreccio delle fronde spinose.

Carpino bianco (Carpinus betulus)

Carpinus betulus foglie
carpinus-betulus-formato-a-siepe

Zone di diffusione: Si trova in ambienti di pianura; ambienti alto collinari e submontani freschi (fino a 1200 mt. d’altitudine)

Caratteristiche del terreno:

Reazione: terreno da neutro (pH da 6,5 a 7,5) o subacido (pH da 5,5 a 6,5)

Umidità: terreno fresco, si adatta ai vari tipi di terreno preferendo quelli fertili.

Tessitura: terreno argilloso

Servizi e prodotti:

Produce legna da ardere, consolida e migliora il suolo, utile per la fauna selvatica.

Il legno di non facile lavorabilità è impiegato anche nella fabbricazione di attrezzi agricoli, manici ed utensili, ruote, ingranaggi e lavori di falegnameria ordinaria.

Coltivato a scopo ornamentale grazie a rusticità e bellezza della chioma autunnale intensamente gialla.

E’ l’albero per eccellenza per la costruzione di siepi e gallerie di frescura poiché si presta a drastiche potature di formazione.

Viene utilizzato per la ricostruzione di boschi degradati.

Caratteristiche generali:

Albero alto 15-20 mt. dotato di apparato radicale molto sviluppato. Raggiunge i 100-150 anni di vita.  Molti animali trovano rifugio tra le sue fronde; vi nidificano diversi uccelli. Le foglie e i giovani getti sono l’alimento di insetti emitteri, di coleotteri e delle larve di alcuni lepidotteri.

Corniolo (Cornus mas)

cornus-mas-fiore
cornus_mas_foglia

Zone di diffusione: Si trova in ambienti di pianura; ambienti alto collinari e submontani freschi. (più frequente al Nord, si trova fino ai 1300 mt.)

Caratteristiche del terreno:

Reazione: terreno neutro (pH da 6,5 a 7,5);

Umidità: ama terreni calcarei e asciutti.

Tessitura: terreno argilloso

Servizi e prodotti:

Utile per la fauna selvatica, produttrice di frutti mangerecci, specie officinale, decorativa, produttrice di legna da ardere.

Il legno durissimo, compatto ed omogeneo è tradizionalmente usato per realizzare oggetti o parti di essi soggetti a intenso attrito e usura come denti per ingranaggi, denti per erpice e rastrello, manici di attrezzi, cerchi da bottaio, pioli, rastrelliere ecc.

Si coltiva in giardini ed orti per le belle quanto precoci fioriture.

E’ una fonte precoce di nettare e polline; i giovani getti sono brucati da lepre e capriolo.

Caratteristiche generali:

Arbusto o alberello alto da 5-6 mt. ad un massimo di 10. Arriva al secolo di vita e a 25-30 anni raggiunge il pieno sviluppo. Fiorisce a febbraio-marzo. I frutti sono appetiti da molti uccelli e da diversi mammiferi.

Pin It

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

« »

Scroll to top
css.php