broccolo di Torbole

Coltivazione del Broccolo di Torbole

on febbraio 15 | in Progettare Giardino Biologico | by | with No Comments

Guida alla coltivazione del Broccolo di Torbole

Nei fertili orti di Torbole e Linfano, due borghi del Trentino meridionale affacciati sulle sponde del lago di Garda, viene coltivato da tempo un broccolo dal sapore particolarmente delicato: il broccolo di Torbole.

Il segreto sta nel terreno di origine alluvionale del fiume Sarca, ma soprattutto dalla presenza delle acque del Lago di Garda e del Peler, tipica brezza che soffia costantemente da nord-est scongiurando i ristagni di umidità e le gelate notturne.

Il Broccolo di Torbole deriva da una varietà portata dalle campagne veronesi (già dal Cinquecento), che qui ha trovato un terreno e un microclima ideali per il suo sviluppo.

I due principali produttori del Broccolo di Torbole, Aldo Rosà e Giorgio Planchestainer (detentore ufficiale delle sementi), ne raccolgono circa 30.000 pezzi all’anno, una produzione contenuta quindi, che soddisfa esclusivamente il mercato locale.

orto

Coltivazione del Broccolo di Torbole

La coltivazione è di tipo tradizionale e viene fatta tutta a mano (eccetto l’aratura) e le sementi sono autoprodotte e tramandate di generazione in broccolo di Torbolegenerazione.
La semina si esegue con l’ultima luce calante di giugno. Si creano piccoli monticelli di terra (per evitare ristagni d’acqua), vi si tracciano dei solchi con il manico di un rastrello e quindi si provvede alla semina.

Dopo aver chiuso i solchi si stende sul terreno una leggera rete, per evitare che gli uccelli saccheggino le sementi.

Dopo circa 30 giorni le giovani piantine sono pronte per il trapianto. La messa a dimora avviene rispettando una distanza di circa 30 cm tra una piantina e l’altra e di circa 1 metro tra le file.

La crescita è piuttosto rapida e la pianta raggiunge con le sue lunghe foglie l’altezza di circa 1 metro: ci vorranno però i primi freddi a novembre perché cominci a sviluppare la brocola. Citato nell’Atlante dei prodotti tipicie tradizionali trentini e oggetto di studio dell’Istituto agrario di San Michele all’Adige (Trento), il Broccolo di Torbole è di colore giallognolo e dolce al palato.

Oltre alla brocola, che raggiunge i 400-500 grammi di peso, risultano molto gustose pure per le prime foglie che la circondano.

Vuoi realizzare un orto biodinamico? Contattaci!

Pin It

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

« »

Scroll to top
css.php